giovedì 3 agosto 2017

Miyuki o fireline questo è il dilemma???

Come detto nell'ultimo post pubblicato, oggi parliamo di "Fili" e del continuo dilemma: Miyuki o Fireline??? 

Questa domanda la leggiamo quasi tutti i giorni e noto sempre un testa a testa tra i due... così ho deciso di approfondire un po' questo argomento... 


Che ne dite, iniziamo ad analizzare le caratteristiche di questi fili???

Il Miyuki è un filo in nylon "monofilamento"  prodotto dalla famosa azienda giapponese, è disponibile in vari colori e il suo spessore è 0.25mm. 
La bobina misura 50mt è il suo prezzo varia dai 2.90€/3.20€ al massimo.


Il fireline è anch'esso un filo in nylon "trecciato", prodotto dall'azienda BeadSmith, disponibile in due colorazioni (crystal e smoke grey) e diverse misure: parte da 0.06 a 0.20. 
La bobina misura in media 45mt (dipende dallo spessore) e il prezzo varia dai 6.80€ ai 7.50€. 


Scommetto che la prima cosa che avete notato è la differenza di prezzo... beh, devo dire che la noto anche io!!! 

E non solo io, anche le amiche a cui ho chiesto quale filo usano e perchè... 

Inizio con il dire che 4 amiche perlinatrici su 5 usano il fireline... e il perchè è scritto qui di seguito...  



  • Altro punto per il fireline: non riuscirete mai a forarlo con l'ago... cosa che invece accade per il miyuki (e anche spesso)


  • Lo svantaggio del fireline che tutte hanno lamentato è la poca disponibilità di colori (solo due in effetti) e lo smoke grey spesso si nota tra le perline, quindi molto spesso chi acquista questa colorazione di filo, deve provvedere ad acquistare anche un filo di nylon trasparente.
Personalmente uso il miyuki per tutti i tipi di lavorazioni, non ho mai acquistato il fireline, ma non è detto che non lo farò. 

Preferisco il miyuki agli altri fili da tessitura per due motivi... si "sfilaccia" meno degli altri (in particolare dello C-Lon) e soprattutto perchè lo si trova in diversi colori... vi dico che in casa ne ho 4 rocchetti: oro, bianco, nero e eggshell (un color avorio che sta bene con tutto). 

Ho anche due rocchetti di C lon che mi sono stati inviati da un'amica, ma non è che mi fanno impazzire, anzi mi fanno impazzire quando li lavoro :D 

Scommetto vi starete chiedendo a cosa serve questo articolo... 
ve lo dico subito!!!

Con questo articolo mi permetto di consigliarvi di evitare di spendere soldi per acquistare altre tipologie di filo, che magari inizierete ad utilizzare e non faranno rimaner bene i vostri lavori, e di orientarvi su uno dei due, che sono in assoluto i migliori. 

Come noterete ho analizzato solo il miyuki e il fireline, perchè sono i più conosciuti, ma ce ne sono molti altri, come il caperlan, il sufix, il Sono e molti altri, se volete contattarmi e darmi info a riguardo, sono bel lieta di scrivere un altro post!!! 



Dopo questa breve parentesi, vi lascio... vado a girare un video per mostrarvi dove sono finite le perle acquistate da www.desideridicristallo.it


Foto prese dal sito www.perlinegioielli.it